Alpitour spinge sul booking con l’operazione Strike

Alpitour spinge sul booking con l’operazione Strike
13 Maggio 09:36 2021 Stampa questo articolo

La divisione tour operating del Gruppo Alpitour, guidata da Pier Ezhaya, spinge sul booking in vista della rimozione della mini quarantena al rientro dall’Ue. Lo fa attraverso il lancio di Strike, campagna commerciale che racchiude sei diverse iniziative studiate per assicurare e rassicurare clienti e adv per tutto il maggio.

Questo mese, di fatto, fa sapere l’azienda “ha mostrato una decisa ripresa degli ordini estivi”, che il management intende sostenere supportando la distribuzione in questa “fase di riapertura delle prime direttrici turistiche estere”. Oltre all’Italia, infatti, anche Spagna e Grecia hanno iniziato il loro percorso di ripresa. Ai pacchetti Covid tested attivati sulle Canarie a fine marzo con voli Neos, nell’ambito dell’iniziativa Yes We Can, si aggiungono collegamenti altrettanto frequenti e capillari sulle Baleari e alcune isole greche.

Guardando nel dettaglio alle promozioni, vengono prorogate “Ripartiamo” e “Alpitour è con Te”. Per tutti gli ordini, confermati entro il 31 maggio e con partenze fino al 31 ottobre, non sarà applicata penale fino a 8 giorni prima della partenza per prenotazioni di solo soggiorno in Italia; fino a 14 giorni per viaggi con voli charter; e fino a 30 giorni ante partenza con voli di linea.

È, inoltre, estesa la sospensione dell’acconto per tutte le prenotazioni effettuate entro il 31 maggio e riconfermata la completa flessibilità di conversione dei voucher Covid su tutte le società del Gruppo, con la possibilità di accedere a ulteriori incentivazioni che possono arrivare fino a 200 euro per pratica con volato charter. A tutto questo, si aggiunge l’estensione della scadenza della “Bimbo Free” fino al 31 maggio.

Tre le novità di Strike!, la possibilità per le agenzie di viaggi di contare su una commissione sui pacchetti charter identica anche sotto data a quella prevista per prenotazioni confermate oltre i 30 giorni dalla data di partenza. Le altre due novità si concentrano invece sui pacchetti charter con destinazione Spagna o Grecia: l’assicurazione Top Booking Covid è inclusa come omaggio ed è inserito in estratto conto un contributo economico, per ogni passeggero, per contenere il costo del tampone obbligatorio per l’estero.

Tutte le iniziative commerciali, insieme alle novità di prodotto e programmazione, saranno presentate alle adv nel corso di 10 incontri virtuali del roadshow denominato “Sprint”.

«La ripresa delle vendite sul Mare Italia, registrata in queste ultime settimane, ci conferma una prima fase di recupero del mercato, che riteniamo debba essere sostenuta e accompagnata con una gamma ampia di strumenti pensati per agenzie e clienti finali», afferma Alessandro Seghi, direttore commerciale trade del Gruppo Alpitour.

Ma la spinta è soprattutto sulle vendite estere: «L’interesse per Spagna e Grecia è vivo, come dimostrano i risultati raggiunti sulle Canarie da fine marzo a oggi, e le crescenti vendite su questi Paesi aprono scenari di ulteriore rilancio, che sosterremo anche con un’importante programmazione aerea di Neos», anticipa il manager.

«A tutto ciò – conclude – si aggiunge il piano di incentivazione per il trimestre maggio-luglio, che può far incrementare la marginalità delle adv che concentrano le vendite sui nostri brand, a conferma di un impegno a tutto tondo del nostro Gruppo per la distribuzione».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore