All’ambiente ci pensa il Wttc con la “Net Zero Roadmap”

All’ambiente ci pensa il Wttc con la “Net Zero Roadmap”
23 Settembre 14:12 2021 Stampa questo articolo

Anche il World Travel & Tourism Council (Wttc) entra in gioco nella sfida della tutela ambientale e annuncia il lancio di una Net Zero Roadmap nel settore dei viaggi e turismo per supportare l’industria nella lotta ai cambiamenti climatici, annunciata durante l’evento virtuale “Net Zero Travel & Tourism – From Ambition to Action” nel corso dell’annuale Climate Week NYC a New York. L’organismo che raccoglie alcuni tra i maggiori player dell’industria dei viaggi nel mondo ha inoltre annunciato il lancio di dati di ricerca sociale e ambientale innovativi, prodotti in tutto il settore, basandosi sull’Economic Impact Report (Eir) annuale. Si tratta di lavori elaborati dal Wttc per raggiungere entro il 2050 l’obiettivo Net Zero, gestiti in collaborazione con il programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (Unep) e con i servizi professionali e gli esperti di consulenza Accenture.

«Il lancio della nostra Roadmap Net Zero per il settore dei viaggi e del turismo e lo sviluppo di dati a livello di settore per misurare il nostro successo sono passi importanti per mostrare come Travel & Tourism stia facendo la sua parte nell’affrontare la grande sfida dei cambiamenti climatici – ha sottolineato Julia Simpson, presidente e ceo di Wttc – Wttc, insieme a partner e sponsor, intende offrire soluzioni tangibili e significative per affrontare questa sfida. E infatti, in collaborazione  con Unep e Accenture, lanceremo la Net Zero Roadmap per il settore Travel & Tourism alla Cop26 di Glasgow di ottobre. Come settore, siamo consapevoli che non tutte le industrie potranno raggiungere tali obiettivi contemporaneamente, motivo per cui la nostra Roadmap Net Zero sarà molto articolata e differenziata a seconda dei comparti della filiera».

Nel dettaglio, la Net Zero Roadmap includerà una panoramica sullo status quo delle azioni per il clima nei viaggi e nel turismo, le esperienze dirette raccolte dai vari player negli ultimi 18 mesi dal settore e includerà quadri d’azione per comparti specifici  al fine di aiutare ad accelerare gli impegni climatici e la riduzione delle emissioni. Il Wttc monitorerà e aggiornerà regolarmente questa ricerca sull’inventario dell’azione per il clima, fornendo aggiornamenti continui fino al raggiungimento degli obiettivi entro l’anno-traguardo del 2050.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore