Alitalia rilancia Discover Italy:
«Presto canale di vendita»

29 gennaio 07:00 2019 Stampa questo articolo

Manca poco all’avvio della seconda fase di Discover Italy, il portale inaugurato un anno fa da Alitalia in partnership con Touring Club e Gambero Rosso, che dall’attività redazionale inizia a virare verso la vendita di viaggi. Lo conferma Fabio Maria Lazzerini, chief business officer della compagnia aerea: «Stiamo ridisegnando la piattaforma che fino ad ora ha avuto un’impostazione promozionale. Entro due mesi, invece, avrà una configurazione molto più commerciale: sarà un canale di vendita digitale».

Lazzerini non si sbilancia però su quale sarà la formula della piattaforma di vendita e se includerà già gli hotel o si spingerà sulla proposta di pacchetti di viaggio. Vero è che il portale multilingue è stato pensato per evolversi in due step con l’obiettivo prima di promuovere esperienze italiane e solo in un secondo momento di venderle.

È ipotizzabile, quindi, la nascita di una sorta di Alitalia Holidays – una piattaforma che va a competere direttamente con operatori e Olta sul mercato digitale del travel – ma orientata più sulle esperienze per un target medio-alto. «In ogni caso seguiremo sempre la filosofia della redditività. Così come abbiamo fatto con Alitalia negli ultimi mesi ci interessa la crescita del valore, non solo il volume fine a sé stesso», ha sottolineato Lazzerini.

Entro la primavera, infatti, Alitalia avrà un nuovo canale di vendita che potrebbe somigliare a quelli già proposti da altri vettori europei (easyJet, Iberia, Vueling, Lufthansa e British), mentre Ryanair – che era stato il pioniere in questa offerta – ha da poco chiuso la sua sezione holidays.

«Potrebbe essere una pagina di Alitalia.com e non escludo che, alla distribuzione dei voli, si aggiungeranno poi le accomodation», aveva immaginato il manager presentando il progetto nel dicembre del 2017.

In quest’ottica assume ancora più interesse la partnership lanciata a fine 2018 tra Alitalia e Booking che permette di prenotare oltre 29 milioni di strutture ricettive direttamente sul sito web dell’ex compagnia di bandiera. «Il nostro obiettivo è quello di offrire alla clientela la più completa esperienza di viaggio possibile. Oltre al volo – aveva dichiarato in quell’occasione Fabio Maria Lazzerini – ci sono numerose componenti che entrano in gioco quando si pianifica un viaggio. Ad esempio l’alloggio, l’assicurazione o il noleggio auto».

L'Autore

Gabriele Simmini
Gabriele Simmini

Redattore e giornalista de L'Agenzia di Viaggi Magazine.

Guarda altri articoli