Alitalia incontra Cerberus e già cambia casacca

Alitalia incontra Cerberus e già cambia casacca
29 Novembre 15:49 2017 Stampa questo articolo

Riunione con i vertici di Cerberus per Alitalia. Il fondo americano ha rilanciato l’interesse nei confronti della compagnia aerea italiana già manifestato circa venti giorni fa a New York. Pur non avendo presentato un’offerta vincolante – così come riporta Il Sole 24 OreCerberus si è conquistato un posto al tavolo negoziale e mira al controllo di Alitalia, anche se il suo destino sembra quello di dover fare i conti con il limite del 49% previsto per gli operatori extracomunitari, accontentandosi dunque di una partecipazione. Ciò che serve al fondo di private equity è a questo punto una sponda industriale, infatti sembra essere in contatto con easyJet che, a sua volta, ha presentato un’offerta vincolante per il solo lotto aviation, giudicata non soddisfacente.

TOCCA A LUFTHANSA. Il giro di consultazioni dei tre commissari Alitalia – Luigi Gubitosi, Stefano Paleari ed Enrico Laghi – dovrebbe proseguire con l’incontro dei vertici di Lufthansa, e l’obiettivo risulta essere quello di giungere al miglioramento dell’offerta tedesca, così come richiesto anche dal Governo.

CALENDA CHIAMA BRUXELLES. Di Alitalia, infine, si è parlato anche a margine dell’inaugurazione dell’anno accademico della Bocconi di Milano, dove tra i presenti c’erano il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e la commissaria Ue Margrethe Vestager, con il primo che ha sollecitato «attenzione da Bruxelles quando sarà il momento di valutare il dossier».

NUOVO LOOK PER LE HOSTESS. Nel frattempo, il vettore ha annunciato nuove divise per il personale di volo e di terra di Alitalia, stavolta disegnate dalla stilista Alberta Ferretti. Il motivo del nuovo cambio d’abito? «Il naturale logoramento dei capi», spiega prontamente la compagnia in una nota. Guai che non si giudichino, queste, spese superflue.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore