Alitalia, confermato lo sciopero del 13 dicembre

Alitalia, confermato lo sciopero del 13 dicembre
04 Dicembre 12:17 2019 Stampa questo articolo

«Ora non devono essere sprecati i sei mesi di proroga concessi per la definizione di un nuovo bando e per intervenire sui punti deboli della azienda». A dichiararlo il segretario generale, Claudio Tarlazzi, e quello nazionale, Ivan Viglietti, di Uiltrasporti, commentando il decreto legge che assicura la continuità del servizio Alitalia e Alitalia Cityliner, e confermando lo sciopero del personale dell’ex compagnia di bandiera del 13 dicembre.

«Sulla componente lavoro non c’è nulla da tagliare, perché già le retribuzioni dei dipendenti di Alitalia sono di gran lunga inferiori a quelle delle compagnie concorrenti, e spesso anche delle low cost, mentre c’è da investire nelle principali aree di business, quali flotta, manutenzione e handling – proseguono i due segretari – Se si vuole agire sulla componente costi si cominci con il rinegoziare i contratti di leasing, dando ai commissari gli strumenti necessari».

Serve poi un piano industriale, aggiungono, «che intervenga sulla flotta, per aumentare il volato intercontinentale e rivedere il network complessivo delle rotte, sostituendo quelle economicamente deboli con altre più profittevoli. Necessarie anche le regole di sistema, per le quali chiediamo da anni un intervento legislativo, affinché la concorrenza tra vettori si sviluppi sulla qualità e a pari condizioni di partenza, invece che sulla compressione dei diritti e delle tutele dei lavoratori».

Intanto, Alitalia comunica la crescita dei ricavi da traffico passeggeri e il numero di viaggiatori trasportati (+1,5%) a novembre di quest’anno. I dati preconsuntivi relativi all’undicesimo mese del 2019 evidenziano un incremento dei ricavi del 5% rispetto a novembre 2018.

Complessivamente, nel mese di novembre hanno volato con Alitalia 1.676.868 passeggeri, con un tasso di riempimento degli aerei pari al 77%, in aumento di 3,2 punti percentuali rispetto allo stesso mese del 2018.

Negli 11 mesi del 2019 i ricavi del settore intercontinentale sono aumentati del 4,9% sullo stesso periodo dell’anno precedente. In crescita anche il numero dei passeggeri trasportati sulle rotte intercontinentali – che a novembre sono stati 214.161 – aumentati del 7,4% rispetto allo stesso mese del 2018.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore