Alitalia assediata dalle low cost. E Altavilla arriva a Ita

Alitalia assediata dalle low cost. E Altavilla arriva a Ita
21 Giugno 10:35 2021 Stampa questo articolo

Alitalia continua a perdere traffico nazionale in favore delle low cost – Ryanair e Wizz Air in primis – proprio nel momento in cui si prepara la staffetta con la newco Ita e mentre il Mef ha indicato come nuovo presidente esecutivo di Italia Trasporto Aereo il manager Alfredo Altavilla, in sostituzione di Francesco Caio (nominato ad di Saipem spa). Nel frattempo il ministero dell’Economia e delle Finanze conferma anche la piena fiducia all’amministratore delegato, Fabio Lazzerini, “che proseguirà il notevole lavoro svolto per il lancio della società e la definizione del modello operativo e di business”.

Nato a Taranto 58 anni fa, Altavilla è laureato in Economia all’Università Cattolica di Milano ed è stato uno dei più importanti manager Fiat durante l’era Marchionne. Altavilla ha seguito, nello specifico, l’alleanza con General Motors e la successiva fusione con Chrysler. Nel novembre 2012 è diventato, poi, chief operating officer Europe, Africa and Middle East di Fca.

In attesa del passaggio da Alitalia in amministrazione straordinaria a Ita, però, per la prima volta nel trasporto aereo italiano Ryanair supera la compagnia di bandiera anche nell’offerta dei posti sui voli nazionali. Lo annuncia il Corriere della Sera che, in un articolo, ha analizzato i dati forniti dalla società specializzata Oag.  Il sorpasso avverrà nel terzo trimestre 2021 — nel periodo da luglio a settembre — mentre Wizz Air cresce anch’essa e insidia easyJet nella posizione di terza compagnia aerea in Italia.

Durante l’estate, quindi, le compagnie aeree offriranno in Italia 45,7 milioni di sedili sui voli nazionali e internazionali, il 103% in più rispetto allo stesso trimestre del 2020. Rispetto al 2019, invece, il periodo luglio-settembre 2021 è ancora in calo del 14,5%: un risultato comunque molto importante che segna una vera ripresa (almeno estiva) del trasporto aereo, rispetto ai crolli degli ultimi trimestri. Ryanair sarà la prima compagnia con oltre 13 milioni di sedili offerti, seguita da Alitalia (circa 6 milioni), easyJet (4,3 milioni) e Wizz Air (4,1 milioni). Al quinto posto Volotea offrirà 2,4 milioni.

Se sul fronte internazionali il dominio di Ryanair è già consolidato da tempo, il sorpasso della low cost irlandese su Alitalia per le tratte nazionali arriva durante questo trimestre estivo (28,6% dei sedili totali offerti contro il 28,2% del vettore tricolore). Nel periodo luglio-settembre 2019 – sempre secondo il Corriere.it Alitalia deteneva il 40%, e nel 2020 circa il 35%.

John Grant, senior analyst di Oag, spiega sempre al quotidiano milanese la tendenza in atto: «È chiaro che l’incertezza che riguarda Alitalia e la dimensione ridotta della compagnia aerea ha portato le rivali a puntare sulle rotte più redditizie e che possono funzionare nelle rispettive attività. Per questo Ryanair, easyJet e Wizz Air stanno aggiungendo sempre più capacità».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore