Al via Fitur 2019, l’anno del cambiamento a Madrid

Al via Fitur 2019, l’anno del cambiamento a Madrid
22 gennaio 07:00 2019 Stampa questo articolo

Tempo di evoluzioni per Fitur. La fiera di Madrid, in programma dal 23 al 27 gennaio e di cui L’Agenzia di Viaggi è come di consueto media partner, lancia quest’anno l’osservatorio FiturNext. Un progetto che punta a intercettare i trend del settore, facendo leva sui propri numeri: 251mila professionisti in fiera nel 2018 per un totale di circa 10mila aziende provenienti da 165 Paesi.

La nuova piattaforma – spiega Eduardo López-Puerte, direttore generale dell’ente organizzatore Ifema – «nasce dalla domanda “Come potrebbe essere il turismo del futuro?”. Invitiamo tutti i player a partecipare a una conversazione globale finalizzata anche a promuovere un modello turistico responsabile e con un impatto positivo».

Basato su un piano di sviluppo triennale, FiturNext si svilupperà da qui al 2021, quando saranno presentati i
principali risultati e le linee guida per il turismo del futuro. Altra novità di questa edizione, la 39ª della sua storia, è la sezione monografica dedicata al turismo cinematografico, in collaborazione con la Spain Film Commission. Si tratta di Fitur Cine, che avrà un’area dedicata e andrà ad aggiungersi alle varie Fitur Festivales, Fitur Gay (Lgbt), Fitur Salud, oltre a FiturTech e Fitur Know How.

Al suo debutto anche Fitur Mitm – Mice & Business, organizzato in collaborazione con Gsar Marketing, dove si potranno incontrare professionisti ed espositori legati a meeting, incentive, congressi ed eventi con un’agenda di massimo 30 appuntamenti prestabiliti.

Tra i temi-chiave del 2019, tecnologia e sostenibilità nell’ottica di un turismo intelligente. In questo senso, la Fundaciòn Ifema Lab presenterà gli ultimi sviluppi del progetto “Fiera Aumentata”. Fitta anche l’agenda degli eventi legati ad associazioni ed enti internazionali, tra cui la Conferenza Iberoamericana dei ministri e imprenditori del settore turistico (Cimet) e il forum sugli investimenti in Africa (Investour).

Appuntamenti in programma anche con lo Unwto, l’organizzazione mondiale del turismo con sede a Madrid, e il Wttc – World Trade Tourims Council. Il Paese parter di quest’anno è la Repubblica Dominicana, mentre l’Italia con l’Enit sponsorizza il wifi in fiera.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore