Airbnb acquisisce HotelTonight: scacco alle Olta

Airbnb acquisisce HotelTonight: scacco alle Olta
08 marzo 09:52 2019 Stampa questo articolo

Se ne parlava da tempo, tra voci che si rincorrevano e smentite poco convincenti. Alla fine, invece, Airbnb ha deciso di firmare l’accordo per l’acquisizione di HotelTonight, la piattaforma specializzata nella ricerca di tariffe di camere hotel scontate e last minute.

Nel frattempo Airbnb sta prendendo in considerazione la sua prossima quotazione in Borsa, che dovrebbe essere finalizzato aneto fine anno. Con questa acquisizione, quindi, la piattaforma di affitto di case private punta a scardinare il settore delle Olta entrando in un mercato dominato finora da Expedia e Booking. Non è un segreto, infatti, che l’ambizione di Airbnb sia quello di costruire una piattaforma di viaggio end-to-end completa di home sharing, prenotazione alberghiera, organizzazione di viaggi di lavoro, esperienze e – probabilmente – anche di trasporto aereo.

Secondo la nota del colosso di San Francisco, l’obiettivo dell’acquisizione è quello di offrire agli utenti un servizio più semplice per trovare un alloggio anche all’ultimo momento, “quando le case degli host ormai sono già tutte prenotate. La disponibilità dei boutique hotel – oltre alle stanze e alle intere abitazioni dei privati, che possono essere prenotate istantaneamente – contribuisce a garantire un soggiorno autentico e di qualità, anche last minute”.

Fondata nel 2010, HotelTonight è un servizio di prenotazione hotel che punta a rendere più semplici e divertenti i viaggi last minute. Gli ospiti hanno quindi la possibilità di prenotare stanze in boutique hotel e hotel indipendenti comodamente, e nel momento in cui ne hanno la necessità. L’azienda è presente in 1.700 città e 40 Paesi in America del Nord, America Latina, Europa, Medio Oriente e Africa, e l’app HotelTonight è stata scaricata da più di 32 milioni di utenti.

«Per creare una piattaforma di viaggio end-to-end, è fondamentale capire le esigenze di ogni viaggiatore, che abbia pianificato la partenza da un anno oppure da un giorno – ha dichiarato Brian Chesky, co-founder, ceo e head of community di Airbnb – Grazie alla collaborazione con il team di HotelTonight, i guest vivranno un’ottima esperienza di viaggio last minute, con un’ospitalità indimenticabile e unica indipendentemente dall’itinerario, dalla tabella di marcia o dalle tempistiche».

L’app e il sito di HotelTonight continueranno ad essere disponibili con lo stesso brand e non saranno integrate nel portale di home sharing. Quando l’acquisizione sarà finalizzata, inoltre, Sam Shank riporterà a Greg Greeley, president of homes di Airbnb, e guiderà la divisione boutique hotel del Gruppo. Non sono noti i termini economici dell’acquisizione, ma l’ultima valutazione di HotelTonight nel 2017 era di circa 463 milioni di dollari.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore