Air New Zealand e Singapore Airlines, l’alleanza continua

Air New Zealand e Singapore Airlines, l’alleanza continua
21 Giugno 13:20 2019 Stampa questo articolo

“Together we’re bringing New Zealand closer”: con questo slogan è stata celebrata a Milano l’alleanza fra Air New Zealand e Singapore Airlines, che uniscono nuovamente le forze per collegare l’Italia alla Nuova Zelanda. L’alleanza è stata rinnovata lo scorso ottobre per altri 5 anni: le due compagnie aere opereranno così in joint venture fino al 2024.

Singapore Airlines è attiva da Milano con sei voli settimanali (dal prossimo 2 luglio diventeranno giornalieri), e da Roma con tre voli durante l’inverno e quattro in estate. In particolare, da Milano vola col nuovo Airbus A350, tra gli aeromobili di ultima generazione ed eco friendly.

Per quanto riguarda gli operativi sulla Nuova Zelanda, c’è una differenza tra estate e inverno: mentre in estate con Singapore Airlines ci sono sette voli settimanali su Auckland e 14 con Air New Zealand, in inverno la situazione si inverte.

C’è però una novità: con Air New Zealand sarà possibile volare da novembre anche sulla città di Christchurch. «Da quando è nata l’alleanza ci sono stati molti sviluppi sulle rotte, con l’introduzione della città di Wellington ad esempio, e l’implementazione di aeromobili più moderni», afferma Roberta Sarain, Sales & Communications manager Italy di Singapore Airlines.

Per quanto riguarda le tariffe, le opzioni sono varie. Con Singapore Airlines è possibile scegliere, a seconda degli aeromobili, dalla Suite a una First Class particolarmente spaziosa, dalla poltrona che si ribalta creando un letto della Business Class alla conveniente Economy coi sedili reclinabili. C’è anche la Premium Economy, che si differenzia principalmente in termini di servizio. Per quanto riguarda invece la ristorazione, il gruppo di chef internazionali che idea le ricette annovera Carlo Cracco.

Anche Air New Zealand assicura il massimo comfort verso la Nuova Zelanda grazie alla possibilità di dormire in un letto in Business, mentre la Premium Economy offre un piccolo dettaglio molto apprezzato, il poggiapiedi. Inoltre, con l’Economy Skycouch si può prenotare una fila da tre sedili, ideale per una coppia o una famiglia con bimbi piccoli ad esempio. Il servizio di intrattenimento a bordo consente anche di ordinare snack, bevande (c’è una vasta scelta di vini) e fare una richiesta al personale semplicemente toccando il touchscreen.

In tutto questo, lo svago durante lo scalo è garantito dal Changi Airport Singapore, fra ristoranti, negozi, spa, giardini a tema e cinema. Fra le ultime novità, un centro commerciale di tredici piani facilmente raggiungibile tramite un piccolo tunnel.

L'Autore

Claudia Dagrada
Claudia Dagrada

Guarda altri articoli