Air Italy, trattativa fallita. Scatta il licenziamento collettivo

by Redazione | 19 Maggio 2021 15:48

Si chiude nella maniera più drammatica la trattativa tra i sindacati e i commissari liquidatori di Air Italy: dal 30 giugno 2021 per i lavoratori della ex Meridiana scatterà il licenziamento. La conferma arriva direttamente dai commissari Enrico Laghi e Franco Maurizio Lagro che – dopo aver annunciato la medesima soluzione lo scorso aprile[1] – in una nota hanno ratificato il fallimento dell’ultimo confronto tra l’azienda e sigle sindacali, sostenendo anche l’impossibilità di prorogare la cassa integrazione.

“La consultazione si è conclusa con esito negativo. La divergenza delle rispettive posizioni non ha, dunque, consentito alle parti di trovare un accordo nella fase sindacale della procedura”, hanno messo nero su bianco i commissari, che ora “restano in attesa di una celere convocazione” da parte del ministero del Lavoro che dovrebbe decidere come proseguire.

“La società – prosegue la nota – ha ribadito i motivi che non consentono soluzioni alternative al licenziamento, già indicati nella lettera di avvio della procedura, ed ulteriormente illustrato le ragioni che, allo stato, fanno ritenere non percorribile la soluzione del ricorso ad un ulteriore periodo di fruizione di un ammortizzatore sociale che, peraltro, non escluderebbe i licenziamenti, ma ne posticiperebbe solo il momento di intimazione. In particolare, la società ha illustrato, da un lato, come non paiono sussistere i presupposti giuridici per accedere ad un ulteriore ammortizzatore sociale, alla luce delle attuali previsioni normative, e dall’altro, come i costi che la società ha già sostenuto nel corso del 2020 a causa della situazione di emergenza sanitaria non consentono di aggravare ulteriormente i costi della liquidazione”.

La procedura di licenziamento collettivo nei confronti dei 1383 dipendenti (tra Milano Malpensa e Olbia) della compagnia in liquidazione per cessazione dell’attività era stata comunicata lo scorso primo aprile. Nelle scorse settimane il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas aveva chiesto a più riprese la proroga[2] degli ammortizzatori sociali sino al 31 dicembre 2021, oltre al congelamento dei licenziamenti, confidando sul fatto che il governo centrale potesse trovare una solzuione industriale per far rinascere la compagnia aerea.

Endnotes:
  1. la medesima soluzione lo scorso aprile: https://www.lagenziadiviaggi.it/crac-air-italy-la-batosta-di-pasqua/
  2. chiesto a più riprese la proroga: https://www.lagenziadiviaggi.it/air-italy-solinas-lo-stato-intervenga-per-creare-una-compagnia-sarda/

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/air-italy-trattativa-fallita-scatta-il-licenziamento-collettivo/