Air France-Klm, via libera agli aiuti di Stato per 6 miliardi

Air France-Klm, via libera agli aiuti di Stato per 6 miliardi
09 Aprile 10:28 2020 Stampa questo articolo

«Tutto è fattibile, tutto è pronto». Gli aiuti di Stato al Gruppo Air France-Klm – si parla di 6 miliardi di euro – sembrano ormai cosa fatta, dopo che lo scorso mercoledì il ministro dell’Economia transalpino Bruno Le Maire ha confermato una volta di più le voci che da settimane si rincorrono sui media d’oltralpe.

L’importo, in via di negoziazione con banche sia francesi che olandesi, sarebbe coperto da due diversi prestiti. Uno da 2 miliardi di euro circa, destinato a finanziare il vettore olandese (e garantito dallo Stato), e l’altro da 4 miliardi di euro per Air France (anch’esso garantito dallo Stato). Attualmente, sia la Francia che i Paesi Bassi sono i due principali azionisti del Gruppo Air France-Klm rispettivamente con il 14,3% e il 14%.

Il Gruppo Air France-Klm ha «bisogno rapidamente di ricevere un sostegno finanziario», aveva messo in chiaro due giorni prima in un’intervista a Le Figaro la direttrice generale della compagnia Anne Rigail. «La ripresa sarà lenta, molto lenta. Noi siamo stati duramente toccati dall’emergenza (il Gruppo ha dovuto ridurre la propria offerta dal 70 al 90%, ndr). Ci vorranno mesi prima di poter tornare ai livelli pre-crisi», aveva aggiunto la manager sottolineando che il Gruppo dispone attualmente di 6,5 miliardi di dollari in liquidità.

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli