Agenti di viaggi sì, ma anche psicologi

Agenti di viaggi sì, ma anche psicologi
11 Ottobre 07:00 2017 Stampa questo articolo

Entrare nella testa del cliente per proporre la vacanza giusta, perché al giorno d’oggi bisogna essere anche un po’ psicologi. È questo il tema che viene sviluppato in tre seminari durante Ttg Incontri a Rimini per rispondere alla fatidica domanda su cosa motiva e spinge il turista globalizzato di oggi a fare delle scelte di viaggio. Il primo seminario “Nella testa del cliente 1 – Psicologia del Turista: sogni, aspettative e delusioni del turista contemporaneo”, in programma giovedì 12 ottobre vede lo psicologo Stefano Pasqui affrontare il tema in relazione alle nuove modalità di fruizione e ai mutamenti di un mercato globale.

Nella stessa giornata, sempre Pasqui conduce “Nella testa del cliente 2 – Psicologia del Turista: la percezione della vacanza e del viaggio nell’era tecnologica”, dove si analizzano i casi di studio sulle suggestioni generate dalle foto e dalle immagini nella scelta dei mezzi di trasporto, della destinazione, delle attività e della struttura in cui soggiornare da parte del cliente.

Il terzo seminario “Nella testa del cliente 3 – Psicologia del turista: a ogni cliente, la sua vacanza” è previsto venerdì 13 con la partecipazione di Giovanni Battista Ubaldi, psicologo cognitivo comportamentale ed esperto di marketing, Margherita Mansuino, titolare agenzia viaggi e Sandro Candreva, psicologo e psicanalista. Il focus è sugli strumenti per proporre ad ogni tipologia di cliente la vacanza più adatta alla sua personalità.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore