Aeroporti di Roma entra nel Convention Bureau Roma e Lazio

Aeroporti di Roma entra nel Convention Bureau Roma e Lazio
10 Luglio 07:00 2020 Stampa questo articolo

Ripartenza con nuovi soci per il Convention Bureau Roma e Lazio, che nel corso dell’assemblea sostenuta da Unicredit ha registrato, sebbene in periodo di lockdown, l’ingresso di nuovi soci, tra cui Aeroporti di Roma, toccando quota 150, al di sopra delle aspettative.

«Abbiamo cominciato in corsa e abbiamo continuato ad accelerare – ha commentato Onorio Rebecchini, presidente Convention Bureau Roma e Lazio – Il nostro business plan prevedeva che saremmo giunti in questa fase a 108 soci e siamo a 150: tutto questo nonostante ci siamo trovati ad affrontare un nemico invisibile come il Covid».

La responsabilità odierna, per Rebecchini, è quella di confrontarsi con una concorrenza sempre più competitiva: «Occorrono incentivi e azioni che siano decisive per ottenere qualche plus nel momento della candidatura di Roma e Lazio a eventi internazionali; si tratta spesso di location inedite, esperienze uniche, trasporti desueti, per cui occorre, a volte, semplicemente un impegno organizzativo, e non solo economico. Il lavoro del 2020 è, in questo momento, incentrato sul mercato nazionale, attraverso agenzie italiane, con particolare riferimento al segmento luxury».

Quanto all’assemblea, approvazione del bilancio e nomina del nuovo Cda. Le associazioni hanno riconfermato la propria rappresentanza di Onorio Rebecchini per Federalberghi, di Stefano Fiori per Unindustria, di Daniele Brocchi per Confesercenti. Cambio, invece, per l’incaricato di Federcongressi&eventi. Saluta il suo impegno con Cbrl Paolo Novi, a favore di Claudia Golinelli.

L'Autore