A Milano arriva Guesty, la startup che semplifica gli affitti brevi

by Redazione | 6 Agosto 2019 7:05

Guesty, una nuova piattaforma per property manager che semplifica la gestione degli affitti brevi made in Israele, ha scelto l’Italia per inaugurare la sua terza sede all’estero. L’esordio avverrà in autunno con l’apertura dell’ufficio di Milano che impiegherà, inizialmente, quattro persone.

Obiettivo della startup è consolidare la propria posizione di leadership come soluzione software end to end per gestire gli affitti a breve termine. Per questo, l’Italia rappresenta una scelta strategica in quanto mercato tra i più dinamici e ambiti nel settore degli affitti brevi.

Secondo gli ultimi dati rilasciati da Airbnb, il Belpaese è il quarto mercato mondiale per impatto economico diretto, dopo Usa, Francia e Spagna, con quasi 5,4 miliardi di euro di ricavi nel 2018 derivanti dalla sola piattaforma di San Francisco.

Grazie a un round di finanziamenti da 35 milioni di dollari (oltre 31 milioni di euro ) è stato possibile individuare mercati chiave in cui aprire nuovi uffici e l’Italia è risultata uno di questi. Accanto a ciò, altro obiettivo è quello migliorare le performance della propria piattaforma software con l’introduzione di algoritmi di intelligenza artificiale e auto apprendimento, nonché aumentare la propria presenza in segmenti di mercato verticali correlati alle proprietà immobiliari, incluso quello delle case vacanza.

amiad-soto-guesty«L’analisi strategica realizzata da Guesty mostra l’alta redditività del business degli affitti a breve termine, con una dimensione di mercato potenziale di circa 151 miliardi di euro registrati nel solo nel 2018 – ha affermato Amiad Soto, co-fondatore e ceo di Guesty –  Grazie a una domanda così alta da parte dei viaggiatori, Guesty sta ricoprendo un ruolo cruciale nel supportare i property manager a gestire in modo più efficiente ed efficace la loro quotidiana mole di lavoro e, soprattutto, nel far crescere la loro attività. Il mercato continuerà a svilupparsi grazie all’effetto a catena di tendenze come il remote working, la sharing economy e i viaggi ormai diventati un bene di consumo più che un lusso».

Oggi Guesty viene utilizzato sia da property manager che da società di property management in oltre 70 Paesi. Questi clienti registrano un aumento annuo del 150% delle entrate, un aumento del 100% annuo delle inserzioni e 50 o più ore risparmiate a settimana, in media, grazie alle funzionalità di Guesty che includono l’automazione delle attività, servizi di comunicazione 24h e sette giorni su sette e una casella di posta unificata per gestire tutta la corrispondenza degli ospiti in un unico luogo.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/a-milano-arriva-guesty-la-startup-che-semplifica-gli-affitti-brevi/