Visa, programma per l’epayment sui mezzi pubblici

Visa, programma per l’epayment sui mezzi pubblici
13 novembre 14:38 2017 Stampa questo articolo

Per il momento si può utilizzare a Londra, poi sarà la volta di Dubai, New York e Singapore. Si chiama Visa Global Transit Solutions il programma lanciato da Visa per promuovere una più efficiente mobilità nelle aree ad alto flusso di frequenza attraverso l’utilizzo di pagamenti elettronici e digitali – di debito, credito o prepagati – presso i tornelli di accesso o le obliteratrici nei bus.

«Visa ha giocato un ruolo preponderante nel collaborare con TfL Transport for London, la rete di trasporti sotterranei e di superficie di Londra, per la penetrazione dei pagamenti contactless, che recentemente ha portato al superamento del miliardo di viaggi pagati proprio in modalità senza contatto. Abbiamo dunque voluto rendere disponibile questa nostra expertise maturata con TfL agli operatori del settore dei trasporti pubblici, o in generale ad alta frequenza di tutto il mondo, per supportarli nel passaggio dal biglietto fisico e pagamenti in contanti ai pagamenti senza contatto per autobus, metropolitane e treni», ha detto Michael Lemberger, head of products di Visa in Europa.

Attualmente, il team Visa Global Transit Solutions ha in corso di implementazione una dozzina di soluzioni di transito in Europa, oltre ad Asia e Nord America. Secondo i dati in possesso di Visa, e riferiti a giugno 2017, nel vecchio continente oltre il 40% delle transazioni presso i terminali POS sono contactless.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli