Centro Italia in moto con Bastianelli e Lazzerini dell’Enit

Centro Italia in moto con Bastianelli e Lazzerini dell’Enit
27 luglio 13:01 2017 Stampa questo articolo

Successo di partecipanti per il terzo itinerario di Sali a borgo, l’iniziativa promossa da Enit, Moto Guzzi e la rivista Motociclismo, in collaborazione con l’associazione I Borghi più belli d’Italia, coinvolti nella valorizzazione itinerante del Centro Italia. Il tour è partito da Roma e ha consentito agli appassionati delle due ruote di trascorrere un weekend all’insegna del turismo slow e alla scoperta di villaggi pittoreschi, tradizioni e sapori locali. Oltre a Gianni Bastianelli, direttore esecutivo ddell’Enit, tra i rider d’eccezione Jean-Marc Belotti, redattore della rivista Moto Magazine, l’instagramer Davide Pretto, insieme a Fabio Maria Lazzerini, consigliere Enit, che in sella alle Moto Guzzi V9 Roamer hanno percorso le terre colpite dal terremoto.

«Attraverso questa iniziativa – ha commentato Bastianelli – abbiamo voluto esprimere in modo concreto massima vicinanza alle popolazioni terremotate, consapevoli delle straordinarietà artistico-culturali di questi territori e del loro intatto potenziale turistico. Quest’anno, poi, si celebra l’Anno dei Borghi, che proprio in queste regioni attraggono numerosi turisti dall’Italia e dall’estero».

Il percorso lungo 400 km si è tradotto in un viaggio lento fra le terre meno note dell’Italia, una curva dopo l’altra per scoprire panorami mozzafiato, gioielli nascosti tra le montagne dove il tempo sembra essersi fermato, paesi arroccati che tracciano il confine tra le colline e il cielo. Tra le località e i borghi toccati dall’itinerario: Castel Gandolfo, il lago di Albano, Nemi, Palestrina, Genazzano, Rocca Santo Stefano, Subiaco. E ancora Collalto Sabino, Castel di Tora, Cittaducale, Greccio, Rivodutri, Leonessa, Cascia e Norcia. Soste anche a Vallo di Nera, Scheggino, Ferentillo, alle Cascate delle Marmore e San Gemini.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore