Spedizione in Tunisia per t.o. e network italiani

Spedizione in Tunisia per t.o. e network italiani
17 luglio 06:00 2017 Stampa questo articolo

Dopo aver siglato a febbraio scorso un memorandum d’intesa sul turismo, il sottosegretario al Mibact Dorina Bianchi e il ministro tunisino del Turismo Selma Elloumi si incontrano di nuovo a Tunisi, proprio in queste ore, per approfondire ed elaborare progetti congiunti di promozione, tali da rafforzare il flusso di turisti italiani verso la Tunisia e riattivare i numerosi progetti di investimento realizzati in passato da operatori italiani in strutture alberghiere.

Obiettivo concretezza, dunque. Confermato dalla delegazione attesa al seguito del sottosegretario, che dovrebbe comprendere operatori e network di agenzie, tra cui il nuovo Ventaglio (Enzo Carella), Valtur (Carlo Gagliardi), Bluvacanze (Domenico Pellegrino), InViaggi (Andrea Rastellini) e Marsupio Group (Massimo Caravita).

In programma un seminario a cui parteciperanno, insieme a Fiavet, Astoi e Federturismo anche i presidenti della Federazione tunisina degli albergatori (Fth) e della Federazione tunisina delle agenzie di viaggi, e incontri B2B tra operatori tunisini e italiani per risolvere eventuali contenziosi e discutere di nuovi progetti di collaborazione.

L'Autore