Il sogno della Polinesia con Gattinoni e Sofitel

12 ottobre 07:00 2017 Stampa questo articolo

È l’arcipelago più desiderato del mondo: la Polinesia Francese. Gattinoni Mondo di Vacanze, nel nuovo hub di via Statuto a Milano, ha presentato alle agenzie di viaggi tutte le ultime novità sulla destinazione più amata dagli honeymooner con i suoi viaggi da sogno realizzati in collaborazione con Sofitel e Gattinoni Travel Experience.

A introdurre la serata Alberto Albéri, responsabile di Gattinoni Travel Experience, che ha ricordato come le isole di Tahiti, Moorea e Bora Bora siano luoghi tanto lontani, ma perle dalla natura incontaminata considerate paradisi terrestri da ogni viaggiatore: «Così lontane, ma così vicine – ha sottolineato – per chi ha voglia di farsi abbracciare dai profumi e dal romanticismo di queste isole uniche, e soprattutto per chi non cerca solo un viaggio, ma un’esperienza dai ricordi incancellabili: per questo abbiamo stretto una collaborazione con Sofitel, che rispecchia un alto standard qualitativo e garantisce un trattamento privilegiato».

Viviane Strippoli, marketing manager per l’Europa di Sofitel, ha svelato i plus delle tre strutture del Gruppo nell’arcipelago, che si distinguono per la posizione privilegiata, la qualità della ristorazione e di tutti i servizi per coppie e famiglie. C’è il Moorea Resort, con i nuovi bungalow overwater, sull’acqua, realizzati da pochi anni, e con quel panorama dallo spazio ampio, aperto sul mare, che offre agli ospiti una vista su ogni sfumatura di turchese. Sull’isola, che è una grande riserva naturale, non esistono fili elettrici e per la sua conformazione è considerata un grande giardino, da esplorare a piedi e con l’auto, pensando a un soggiorno con almeno 3 notti, considerato il minimo per ricaricarsi di energia naturale, grazie a quello che i locali chiamano il manah, lo spirito dell’isola.

Gli altri due alberghi sono a Bora Bora, considerata l’isola più affollata per la presenza di tutte le altre catene alberghiere, ma che gode di punti strategici: chi sceglie Sofitel non vedrà battelli carichi di turisti solcare l’orizzonte per le gite giornaliere. Il primo hotel è il Marara che con le sue 55 chiavi ha la dimensione di un resort a misura d’uomo e, ancora per i prossimi mesi, potrebbe essere una soluzione meno dispendiosa, ma comunque interessante per la categoria 4 stelle. Il fiore all’occhiello resta il Bora Bora Private Island, esclusivo boutique hotel dedicato alle coppie, con solo 31 bungalow overwater, dedicati a soli adulti, e con la spettacolare vista sul Monte Otemanu, un picco verde che lascia senza fiato. Qui la terrazza con vista a 360° è il luogo perfetto per brindare con calici di champagne prima del tramonto e della cena sulla spiaggia, che prevede spettacoli con ballerine che danzano sull’acqua e musica tradizionale. Qui lo snorkeling e il diving si fanno a caccia del giardino di coralli, mentre si può nuotare fra pesci variopinti e incredibili mante.

L’esclusiva Polinesia Sofitel Experience propone 5 notti a Moorea e 5 notti a Bora Bora in trattamento di mezza pensione, con voli intercontinentali in collaborazione con Air Tahiti Nui e trasferimenti. Sono inclusi i servizi di minibar e omaggi agli sposi, l’assicurazione medico-bagaglio e come plus Gattinoni MdV anche la hostess che parla italiano all’arrivo a Tahiti e un credit di 25 euro a soggiorno da spendere in pasti e bevande: le quote partono da 5.309 euro (che non comprende le tasse aeroportuali, l’assicurazione annullamento facoltativa e la quota di iscrizione) con partenze a giugno 2018.

L'Autore

Valentina Castellano Chiodo
Valentina Castellano Chiodo

Guarda altri articoli