Sciopero a sorpresa per airberlin:
70mila passeggeri a terra

Sciopero a sorpresa per airberlin: <br>70mila passeggeri a terra
12 settembre 10:49 2017 Stampa questo articolo

Sciopero bianco per i piloti di airberlin, che nella giornata di lunedì 11 settembre hanno incrociato le braccia per protestare contro il fallimento delle trattative sul salvataggio della compagnia, presentando in massa certificati di malattia. Una mossa a sorpresa che ha visto il cancellamento di circa 70 voli lasciando a terra oltre 70mila passeggeri.

Secondo quanto riferisce Repubblica.it, lo sciopero prosegue anche nella giornata di oggi (martedì 12) e ha già raggiunto i 110 voli cancellati. La compagnia sul proprio sito internet ha diramato un comunicato invitando i passeggeri a non recarsi in aeroporto e informarsi  preventivamente su eventuali cambiamenti al proprio piano di volo. I maggiori disagi sono stati registrati sulle rotte da e per Berlino, Düsseldorf, Amburgo, Monaco, Palma di Maiorca, Zurigo e Vienna.

Nel frattempo, Ryanair ha cancellato 110 collegamenti nella giornata di martedì a causa dello sciopero proclamato dai controllori di volo francesi. Si tratta di voli da e per il Paese transalpino o destinati ad attraversare i cieli francesi (in particolare quelli tra Spagna e Europa, Italia compresa). In una nota ufficiale, la low cost irlandese ha invitato il governo Macron e la Commissione europea a intraprendere azioni immediate per impedire il blocco dei cieli sull’Europa a causa dell’azione dei sindacati francesi Atc.

DESTINI INCROCIATI. Se Alitalia e airberlin, entrambe reduci dalla caotica gestione Etihad, hanno condiviso lo stesso dramma del fallimento, per il momento la sorte futura sembra essere distinta. La seconda compagnia tedesca per numero di voli sembra sull’orlo di una crisi di nervi nazionale, tra rotte cancellate, scioperi bianchi, trattative complesse, dubbi sull’ingresso di una nuova compagnia e sulla salvaguardia dei posti di lavoro.

ALITALIA, LAZZERINI INCONTRA A ROMA ADV E T.O. Alitalia, dal canto suo, prosegue le sue operazioni di volo e lancia nuove rotte, con i commissari che hanno svolto un ruolo di traghettatori attivi operando su bandi e tempistiche chiare, puntando su di una rinnovata visibilità e una nuova campagna i comunicazione, in attesa di conoscere chi comprerà l’ex compagnia di bandiera e quale sarà il piano industriale. Nel frattempo, entra in azione il nuovo chief commercial officer Fabio Lazzerini, che insieme a Nicola Bonacchi (vp sales Italy) dà il via mercoledì 13 settembre a Roma al roadshow commerciale “per presentare ad agenti di viaggi e operatori del turismo le novità della stagione invernale”.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore