A Dubai sei isole d’Europa con pioggia e neve a comando

10 agosto 07:00 2017 Stampa questo articolo

Prende sempre più corpo il progetto The Heart of Europe che prevede costruzione e sviluppo di sei isole di lusso artificiali nel Golfo Persico, a 20 minuti dalla costa di Dubai. Realizzato dalla Kleindienst, The Heart of Europe è stato iniziato nel 2003 ma ha subìto pesanti rallentamenti a causa della crisi economica scoppiata nel 2008. Lo scorso anno però sono state ultimate le prime costruzioni e ora è stata annunciata la fine dei lavori entro il 2018.

L’idea cardine del progetto è quella di dar vita a sei isole che rappresentino nazioni e culture diverse ciascuna con il proprio stile architettonico e addirittura clima diverso: qui, infatti, sarà possibile per la prima volta al mondo soggiornare in aree con controllo meteorologico che permetterà, a comando, di far piovere e nevicare. Europa principale, Monaco, Germania, Svezia, Svizzera e San Pietroburgo i nomi scelti per le isole che saranno tutte collegate tra loro da ponti e occuperanno 6 milioni di metri quadri in grado di ospitare tutte insieme 16mila persone. Sulle isole, raggiungibili via motoscafo, elicottero o idrovolante, si cercherà di ridurre al minimo l’impatto ambientale per questo tutti i veicoli a motore sono banditi.

The Heart of Europe promette di offrire agli ospiti esperienze e infrastrutture senza uguali al mondo. Ben 14 gli hotel e resort, tutti tra 5 e 7 stelle, fra cui sarà possibile scegliere. Il promotore del progetto, Kleindienst, ha annunciato di essere alla fase finale dei lavori per le 125 ville sull’acqua che sorgeranno sull’isola dedicata a San Pietroburgo. Si tratta di costruzioni a due o tre piani con al massimo quattro camere da letto, e, a scelta, piscina a sfioro sul mare, in grado di ospitare fino a 8 adulti e 8 bambini.

A rendere davvero uniche le costruzioni non tanto i materiali di pregio e gli arredi di lusso di cui saranno fornite bensì il giardino di barriera corallina costruito appositamente sotto ciascun modulo abitativo che permetterà ai fortunati ospiti e proprietari di godere della vista sottacqua dalla camera da letto principale: ogni villa, infatti, avrà almeno una matrimoniale al piano situato sotto al livello del mare per permettere dall’immensa vetrata antistante il letto di ammirare h24 la vita delle creature del mare. Si stima che le ville galleggianti, alcune delle quali adibite a camere da resort, hanno un costo di vendita tra i 2,8 e i 3,3 milioni di dollari.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore