Pci-Dss, Fiavet alle adv: «Adeguatevi subito»

Pci-Dss, Fiavet alle adv: «Adeguatevi subito»
13 febbraio 10:57 2018 Stampa questo articolo

Dal Pci-Dss all’Ndc passando per il nuovo Bsp, con le imprese del travel che si avvicinano sempre più a uno scenario di settore fatto di nuovi meccanismi, «da capire», ribadisce Fiavet alla Bit di Milano, che in questo periodo sta cercando di preparare al meglio le agenzie associate al cambiamento, dialogando al contempo con Iata e le società di carte di credito. Il tutto, in una sola voce.

E la prima scadenza, la più imminente ma non tassativa, è quella del 28 febbraio relativa al Payment Card Industry-Data Security Standard, che con riferimento all’Italia vede appunto una proroga fissata al 2019, quando anche il nostro Paese entrerà in New Gen Iss, sostituto del Bank Settlement Plan. Ma Ernesto Mazzi, responsabile commissione Trasporti di Fiavet, nonostante ciò consiglia agli agenti di viaggi «di adeguarsi comunque entro il prossimo mese, perché alcuni Paesi saranno conformi al nuovo standard prima e anche perché le circolari Iata in materia sono poco chiare». Inoltre, secondo l’adv Eliseo Capretti «le società di carte di credito non si lasceranno sfuggire l’occasione di applicare condizioni fidejussorie».

Infine, la New Distribution Capability, che di fatto permetterà alle compagnie aeree di sottrarsi all’esclusivo utilizzo dei Gds per vendere il loro prodotto, lasciando alle agenzie la scelta di adottare questa opzione o rimanere nelle attuali piattaforme commerciali idonee alla vendita di biglietteria.

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli