Welcome Chinese, accordo di promozione con i big player cinesi

Welcome Chinese, accordo di promozione con i big player cinesi
17 maggio 07:00 2018 Stampa questo articolo

Sono Union Pay International, Tencent, Ctrip, Tuniu, Fliggy e Qyer i partner strategici ufficiali per l’attuazione del piano promozionale legato a “2018 Anno del turismo Europa-Cina”. Ad annunciarli oggi, in occasione della cerimonia di apertura di Itb China (in corso di svolgimento a Shanghai fino a venerdì 18 maggio), Eduardo Santander, European travel commission executive director, e Jacopo Sertoli, presidente e ceo di Welcome Chinese, la società che fa parte di  Select Holding a cui è affidata la gestione dell’Anno del turismo Europa-Cina.

«Le destinazioni europee riconoscono la necessità di restare competitive in Cina. Solo attraverso una più profonda cooperazione con le autorità cinesi e un maggiore impegno del settore turistico europeo a sostegno di iniziative di marketing pubbliche e private congiunte, l’Europa riuscirà nell’intento di attrarre più viaggiatori dalla Cina», ha detto Santander.

«Su incarico del governo cinese il nostro compito è quello di aiutare e guidare le imprese europee del turismo, al fine di soddisfare le necessità del nuovo profilo del viaggiatore cinese che, negli ultimi dieci anni, si è evoluto tantissimo e, al contempo, favorire accordi con gli operatori presenti nel Paese asiatico. Il piano di promozione è una straordinaria opportunità per le aziende di settore, per le destinazioni già certificate e per quelle che vorranno certificarsi. Welcome Chinese si avvale di diverse partnership in essere con Cctv, Union Pay, Ctrip, Tencent, Global Data, Lobster Ink, Tuniu, Qyer, Fliggy», ha aggiunto Sertoli.

Select Holding è l’unico distributore nel mondo della certificazione Welcome Chinese, riconosciuta dal governo cinese e sinonimo di garanzia di un’accoglienza specializzata nelle esigenze dei turisti cinesi. La certificazione viene emessa dalla China Tourism Academy, organismo pubblico del ministero della Cultura e del Turismo cinese. In sostanza, Welcome Chinese offre la possibilità di implementare i servizi dedicati all’ospitalità dei turisti cinesi che viaggiano all’estero e, al contempo, supporta gli operatori turistici e i professionisti del settore nell’avviare contatti e relazioni con le controparti cinesi che si occupano di turismo al di fuori del Paese orientale.

Tra gli obiettivi dell’Anno del turismo Europa-Cina, c’è anche la creazione di una vera e propria via digitale della seta, che farà dell’Europa e dei suoi tesori una meta ambita (e certificata Welcome Chinese) per il più grande bacino al mondo di new traveller e, in particolare, dei millennials cinesi.

Per quanto riguarda i nuovi partner annunciati a Itb China, se Union Pay International costituisce il principale circuito di pagamento in Cina, Ctrip è il maggior provider di servizi di viaggio per il mercato cinese (la sua app è stata scaricata più di 2,3 miliardi volte), Tencent è leader dell’online digital market in Cina con 900 milioni di users (per questo motivo, l’accordo offrirà la possibilità agli operatori di essere presenti sulle piattaforme social più influenti).

Tuniu e Fliggy, infine, sono due delle Olta più importanti in Cina, mentre Qyer è una piattaforma specializzata in viaggi outbound e gestisce una community di 80 milioni di user per lo scambio di opinioni sulle esperienze di viaggio.

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli