Iberia svela la nuova Premium economy

21 aprile 12:34 2017 Stampa questo articolo

Per qualcuno è la nuova business class. Per Marco Sansavini, direttore commerciale di Iberia, rappresenta quel tassello che mancava per andare a colmare quel gap tra le due principali classi, l’economy e la business, tout court. La nuova Premium economy del vettore targato Iag sarà accessibile a partira dal 1° maggio sui voli che da Madrid decolleranno verso New York, Bogotà e Chicago.

«Seguendo ciò che sta succedendo nel mercato europeo, anche in Spagna si sta sviluppando un forte interesse per questa nuova classe di bordo», ha affermato Sansavini durante la presentazione ufficiale a Madrid del primo Airbus A340/600 configurato con la nuova Premium economy alla presenza di agenzie di viaggi e della stampa nazionale e internazionale.

«Si tratta di andare a intercettare quel target di passeggeri che solitamente viaggia in economy, ma che è disposto a pagare un qualcosa in più per un maggiore comfort. Stiamo parlando di famiglie, di coppie che per un’occasione speciale optano per un upgrade. Molti sono gli over 65 alla ricerca di un servizio che risponda alle loro specifiche esigenze, e le piccole e medie imprese, che altrimenti non potrebbero permettersi di viaggiare in business».

Con questa classe di bordo, Iberia intende rivolgersi anche ai tour operating incentive e a chi opta per un combinato di livello più alto. D’altronde, come ha sottolineato Sansavini, il differenziale tra l’economy e la Premium economy si aggira attorno al 20-30% in più. «Oggi la tariffa di lancio è poco meno di mille euro».

Con questa operazione Iberia ha l’ambizione di riempire quell’ampio spazio che negli anni si è creato tra business ed economy.

Una business che negli ultimi anni, secondo Sansavini, ha sfiorato in qualità del servizio e in comfort la classe First, allontanandosi così sempre di più dalla classe economica. Obiettivo da non sottovalutare, se si conta che fino a qualche anno fa la compagnia spagnola ha dato avvio a una importante ma necessaria ristrutturazione, licenziamenti inclusi, «un processo di trasformazione che doveva rispondere alle nuove esigenze di competitività e di proposta di un maggiore servizio. Ecco perché abbiamo rinnovato la flotta, introdotto nuove rotte come quelle verso l’Asia (Tokyo e Shanghai, ndr). Dovevamo offrire un nuovo prodotto esperienziale per i nostri ospiti a bordo dei nostri aeromobili», ha sottolineato Carolina Martinoli, customer director di Iberia.

Ma quali sono i plus che differenziano la nuova Premium economy? Innanzitutto più spazio tra una fila e l’altra, il 20% in più per 94 centimetri contro i 78.7 della classe economica, e sedili da 48 centimetri. Più comfort con una reclinabilità maggiore del 40% e poggiatesta e poggiapiedi regolabili. Occhio anche all’intrattenimento, con schermi full HD da 12” touch screen e possibilità di caricare i propri device mobili, e al servizio di bordo con una proposta enogastronomica dedicata. La Premium economy offre, inoltre, al passeggero la possibilità di poter imbarcare due bagagli invece che uno previsto per la economy e servizio priority al check in, al boarding e all’atterraggio.

La Premium economy di Iberia sarà disponibile da giugno anche per i voli da e per il Messico, a luglio da Madrid a Miami e in agosto sui voli con destinazione Boston. Per la stagione estiva 2018, la nuova classe di bordo sarà disponibile su tutti i voli Iberia a lungo raggio operati con Airbus A340/600 e A330/300s così come sul nuovo A350s, 24 sedili disponibili, che si aggiungerà alla flotta a partire dal prossimo anno.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Silvia Pigozzo
Silvia Pigozzo

Guarda altri articoli