Creatività negli eventi: nasce Frigerio Inventive

Creatività negli eventi: nasce Frigerio Inventive
19 maggio 12:41 2017 Stampa questo articolo

È Frigerio Inventive la nuova business unit, dedicata alla comunicazione e alla creatività che produce valore, di Frigerio Viaggi. «Siamo di fronte a un’evoluzione indispensabile per conferire unicità ai progetti personalizzati ed elaborati su misura per le aziende – ha commentato Simone Frigerio, direttore commerciale del network – Il lancio di questa nuova divisione rientra nel processo di organizzazione aziendale, per migliorare il nostro posizionamento in ambito Mice».

Un team, quello di Inventive, composto da Marco Brancatelli e Riccardo Massetti, che dovranno coordinarsi con la storica divisione Meetings, Incentives, Conventions e Exhibitions guidata da Michela Stefani e dalla sua squadra composta da 10 professionisti, in ogni fase del progetto: dall’individuazione del concept creativo all’implementazione operativa, fino allo sviluppo e alla realizzazione di ogni elemento di comunicazione.

E poi c’è Collection, nata proprio dall’integrazione delle diverse business unit di Frigerio Viaggi, in particolare da quella messa già in atto da Inventive e dalla divisione Mice, con l’obiettivo di raccogliere idee e proposte legate al segmento. Quattro le aree tematiche previste: Arte e Cultura, per indagare attraverso la creatività un territorio ricco di unicità come quello del nostro Paese, Eno Gastronomia, per scoprire le varie sfumature di una delle eccellenze del made in Italy, Sport e Folklore, per rafforzare lo spirito di squadra e approfondire le tradizioni popolari delle nostre regioni, e Formazione e Innovazione, per conoscere la tecnologia e renderla uno strumento concreto per vivere e lavorare.

Ad aprire le porte di Inventive, infine, un evento previsto per il prossimo 31 maggio, al Mudec, il Museo delle Culture di Milano, dove sarà allestita anche la mostra inedita di Kandinskij, così come ci sarà un percorso enogastronomico contemporaneo al ristorante stellato dello chef Enrico Bartolini.

L'Autore