Costa, al via la costruzione di Smeralda. Prima nave a gas naturale

Costa, al via la costruzione di Smeralda. Prima nave a gas naturale
13 settembre 16:02 2017 Stampa questo articolo

Taglio della lamiera nel cantiere Meyer Turku, in Finlandia, che segna l’inizio della costruzione di Costa Smeralda. Si tratta della nuova unità di Costa Crociere, alimentata a gas naturale liquefatto (LNG, il combustibile fossile più pulito al mondo) e la prima di questo genere per la compagnia italiana. Sarà una grande innovazione in termini di impatto ambientale, perché verranno ridotte in maniera molto significativa le emissioni di gas di scarico.

Costa Smerdalda è parte di un piano strategico di crescita di Carnival Corporation & plc – il più grande gruppo crocieristico al mondo – che prevede la costruzione di 7 nuove navi alimentate proprio a LNG. Con una stazza lorda di oltre 180mila tonnellate, la nave offrirà più di 2.600 cabine per un totale di circa 6.600 passeggeri, ed entrerà in servizio nell’ottobre 2019. Nel 2021 è prevista invece la consegna di una seconda nave, gemella di Costa Smeralda, sempre costruita da Meyer di Turku.

«Queste navi consolideranno la leadership del Gruppo Costa, già numero uno in tutti i principali mercati dell’Europa continentale – ha affermato Michael Thamm, ceo del Gruppo Costa e di Carnival Asia – Il contratto plurimiliardario con Meyer, che prevede la costruzione di due navi alimentate a LNG anche per il nostro marchio tedesco AIDA Cruises, rispecchia la nostra strategia di innovare costantemente le nostre offerte di vacanza e di proporre agli ospiti un’esperienza di crociera insuperabile».

«Negli ultimi due anni abbiamo collaborato molto intensamente con i nostri committenti sul progetto di queste nuove unità, ed il risultato è un design davvero nuovo e originale, che si combina con una tecnologia all’avanguardia. Siamo lieti di aver portato in questo progetto tutta l’esperienza che abbiamo maturato nella costruzione di navi passeggeri a LNG», ha aggiunto Jan Meyer, ceo di Meyer Turku.

Le nuove navi Costa a LNG rappresenteranno un’opportunità per l’Italia anche in termini di occupazione. Secondo le previsioni, circa 750 italiani saranno assunti per prendere servizio su Costa Smeralda – che offrirà crociere nel Mediterraneo occidentale – e la sua gemella. Faranno parte di un piano di crescita del personale recentemente annunciato, che prevede 4.500 nuove assunzioni di personale di bordo italiano entro il 2022 da parte del Gruppo Costa e della sua società madre Carnival Corporation & plc.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore