Arriva il bando Alitalia. E Gubitosi rassicura Astoi e Fiavet

Arriva il bando Alitalia. E Gubitosi rassicura Astoi e Fiavet
18 maggio 10:16 2017 Stampa questo articolo

Procede nei tempi previsti dai tre commissari l’iter per la vendita di Alitalia. Nelle scorse ore Luigi Gubitosi, Enrico Laghi e Stefano Paleari, dopo aver ricevuto l’autorizzazione dal ministero dello Sviluppo economico, hanno proceduto alla pubblicizzazione del Bando per la raccolta di manifestazioni di interesse non vincolanti, in conformità con quanto previsto dal decreto legge numero 55, del 2 maggio 2017, dando avvio così alla prima fase della procedura di amministrazione straordinaria.

Passo successivo, l’audizione del collegio commissariale dinanzi alle Commissioni riunite Trasporti, Attività produttive e Lavoro, nella Sala del Mappamondo di Palazzo Montecitorio.

La pubblicazione del Bando, disponibile sul sito corporate di Alitalia, è stata annunciata con una nota della compagnia che chiarisce: “I soggetti interessati avranno tempo fino al 5 giugno 2017 per presentare le manifestazioni di interesse”.

Il bando, “che è esteso a un’ampia platea di operatori e soluzioni, mira a raccogliere le manifestazioni di interesse finalizzate alla definizione della procedura di amministrazione straordinaria”, si legge. I soggetti interessati dovranno proporre “i contenuti del possibile programma di recupero dell’equilibrio economico dell’attività imprenditoriale” delle società del gruppo in amministrazione straordinaria.

Le soluzioni potranno avvenire “tramite cessione unitaria dei complessi aziendali dell’impresa con la prosecuzione dell’esercizio dell’impresa stessa”, con una “ristrutturazione economica e finanziaria dell’impresa sulla base di un programma di risanamento“, ma anche “tramite la cessione di complessi di beni e contratti dell’impresa con la prosecuzione dell’esercizio dell’impresa stessa”. E “ciascun soggetto invitato potrà formulare proposte anche per più di uno degli indirizzi indicati”, fermo restando che ciascuna di tali proposte “dovrà essere pertinente a uno solo degli indirizzi”.

Nel frattempo, Gubitosi ha incontrato i principali operatori della filiera del turismo, tra cui il presidente di Astoi Confindustria Viaggi, Nardo Filippetti, e il presidente di Fiavet, Jacopo De Ria. Durante i colloqui, Gubitosi ha confermato come la gestione di Alitalia stia avvenendo in totale continuità operativa e senza ripercussioni sui passeggeri.

«La procedura di amministrazione straordinaria non ha avuto e non avrà alcun impatto sulla operatività e programmazione dei voli Alitalia», ha detto al termine degli incontri. «I biglietti acquistati sono pienamente utilizzabili e tutti i voli futuri sono disponibili e prenotabili attraverso i consueti canali di vendita, in particolar modo presso le agenzie di viaggi che rappresentano per noi un partner importante”, ha aggiunto Gubitosi, ricordando anche che i frequent flyer Alitalia possono continuare ad accumulare e spendere le miglia per i voli e i servizi della compagnia.

«Abbiamo percepito una grande sicurezza sul fatto che con il prestito ponte si possa andare ben oltre l’arco temporale dei sei mesi, cosa per noi indispensabile per programmare il prossimo inverno. Abbiamo massima fiducia nel commissario Gubitosi, le cui esperienze passate testimoniano l’affidabilità manageriale. Con lui abbiamo condiviso l’importanza per il Paese di avere una compagnia come Alitalia quale asset strategico per lo sviluppo del turismo incoming», ha commentato Filippetti.

Da parte sua, De Ria ha affermato: «Si è trattato di un incontro molto positivo sia per le rassicurazioni ricevute sulla continuità operativa della compagnia sia per l’importanza strategica riconosciuta dal commissario alle agenzie di viaggi italiane per il lavoro svolto e per la collaborazione futura. L’impressione è di aver incontrato un uomo di alto spessore manageriale con idee di effettivo rilancio. Ho colto anche l’occasione per invitare il commissario Gubitosi a partecipare alla 55ª assemblea di Fiavet che si terrà a Marina di Ugento il prossimo 27 maggio».

 

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli