Boscolo dice addio ai suoi hotel

Boscolo dice addio ai suoi hotel
18 aprile 12:55 2017 Stampa questo articolo
Email this to someoneTweet about this on Twitter7Share on Facebook482Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn207

La famiglia Boscolo esce di scena dall’hôtellerie italiana: il fondo Usa Varde, infatti, dopo aver rilevato l’intero ammontare del debito di 310 milioni di euro che la catena italiana aveva accumulato nei confronti di un consorzio bancario (tra cui Unicredit, Mps e Bnl) ha ora acquisito l’intero portfolio di strutture ricettive, dieci alberghi in tutto, tra cui l’Exedra di Roma, il Dogi di Venezia, l’Astoria di Firenze, il Carlo IV di Praga e il Bellini di Nizza, per un’offerta  complessiva di oltre 5mila camere.

Nel contratto di cessione di tutta la quota immobiliare, la famiglia Boscolo composta dai fratelli Giorgio, Angelo, Romano e Rosanno viene anche estromessa dalla gestione, con una corresponsione in cash di circa 80 milioni di euro e gli analisti ipotizzano l’avvio di una rapida ricognizione sul mercato alla ricerca di un forte partner commerciale  in grado di assicurare la continuità operativa nelle strategie d’ospitalità del marchio.

Il Fondo Varde ha dunque prevalso sulla Starwood Capital, che aveva più volte manifestato la volontà di acquisire questo importante brand della ricettività italiana.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore