Blue Origin, viaggi nello spazio entro il 2019

08 maggio 07:00 2018 Stampa questo articolo

Non manca molto al definitivo via del turismo spaziale. Dopo il secondo test della Crew Capsule 2.0 della compagnia spaziale privata americana Blue Origin di Jeff Bezos, fondatore di Amazon, portato in quota il 29 aprile scorso dal razzo New Shepard, ecco che si avvicina il primo viaggio nello spazio con persone a bordo entro il 2019. La Crew Capsule dovrebbe essere capace di trasportare un massimo di 6 passeggeri.

Il razzo riutilizzabile New Shepard è partito dalla base della Blue Origin vicino a Van Horn, in Texas, e ha liberato la capsula dopo 2 minuti e 26 secondi dal decollo. Raggiunta l’altezza massima di 107 chilometri ha riacceso il suo motore BE-3, è tornato indietro nell’atmosfera e ha frenato per rallentare la velocità. Poi, circa 7 minuti dopo il decollo si è posato su una piattaforma di atterraggio, a 3 chilometri dal sito del lancio. La capsula, invece, ha aperto i tre paracadute ed è atterrata dieci minuti dopo il lancio.

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore