Biglietti aerei senza carta di credito:
rivoluzione Deutsche Bank-Iata

Biglietti aerei senza carta di credito: <br>rivoluzione Deutsche Bank-Iata
14 maggio 12:51 2018 Stampa questo articolo

Prende il via l’esperimento che promette di cambiare il modo di comprare i biglietti aerei e presto anche tutto il sistema dei pagamenti dei viaggi. L’accordo annunciato da Deutsche Bank con Iata, l’associazione internazionale delle linee aeree, prevede infatti la possibilità di acquistare i biglietti per i voli tramite il prelievo diretto dal conto corrente e senza passare per l’utilizzo della carta di credito.

L’obiettivo della banca tedesca è quello di ridurre i costi delle transazioni tra le compagnie aeree e i loro clienti. Deutsche Bank, infatti, grazie alla tecnologia Fintech, alle normative europee sulla trasparenza e alla direttiva sul PSD2 sui servizi di pagamento, potrà accedere ai dati del cliente – previo consenso – e addebitare sul conto corrente il costo dei biglietti bypassando il meccanismo delle carte di credito e di debito.

Grazie all’abbattimento delle fee sulle transazioni, quindi, il risparmio complessivo per le casse dei vettori aderenti a Iata è calcolato in circa 8 miliardi di dollari. Il nuovo sistema, inoltre, svilupperà maggiori livelli di sicurezza, velocità e trasparenza sia per i vettore che per i clienti: dal sistema di autenticazione basato su due livelli di autorizzazione fino all’addebito in real time.

«Il modello di pagamento diretto promette di far risparmiare sui costi e aumentare l’efficenza – ha sottolineato Javier Orejas, head of banking Emea and Americasdi Iata – È una grande innovazione di alto valore per l’industria aerea».

Shahrokh Moinian, global head of cash products di Deutsche Bank, ribadisce: «Questa soluzione segna il nostro forte impegno verso l’innovazione e il desiderio di trasformare le iniziative di regolamentazione europea in una grande opportunità per i nostri clienti, a partire da Iata».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore