Auto green e intelligenti: il futuro del rent a car

Auto green e intelligenti: il futuro del rent a car
16 maggio 13:03 2018 Stampa questo articolo

Presto anche nel mondo del rent approderanno le rivoluzionarie novità a bordo delle auto presentate di recente al Salone di Ginevra: la svolta green coniugata all’hi tech è infatti il comune denominatore delle case produttrici. Hyundai e Seat, ad esempio, hanno già iniziato a montare Alexa, il sistema di assistenza vocale intelligente attivabile per varie modalità, dal volume della radio alla navigazione assistita, dalla regolazione dell’aria a collegamenti telefonici. Si è così di fronte a un panorama in continua evoluzione, sempre alla conquista di nuove fette di mercato.

Il Gruppo Avis-Budget punta sul potenziamento della flotta dei veicoli intelligenti, delle auto connesse quindi: in Europa ci sarà l’aggiunta di 6mila Peugeot, Citroën e Ds; inoltre, entro la fine del 2018 sono previste altre 5mila vetture in più. Le connected car forniranno ai clienti un’esperienza più personalizzata, generando una maggiore efficienza a livello operativo e gestionale. «Utilizzare i dati, tanto delle auto quanto dei viaggiatori – spiega Mark Servodidio, president, International, Avis Budget Group – ci permette di risparmiare e incrementare i margini. Le informazioni, recuperate automaticamente e in tempo reale, eliminano e spesso riducono molti dei compiti manuali del personale. Il tutto si traduce in una eccellente customer experience, maggiore efficienza del nostro lavoro e migliore manutenzione dei veicoli». Poi, nel programma Prestige, Avis ha introdotto modelli Maserati e Jaguar; e Maggiore, invece, ha avviato l’operazione FlexyRent per i clienti business, configurandosi come una valida alternativa al contratto di leasing.

Multibrand per il leisure e investimenti sul top di gamma tra le novità di prodotto. Procede su più fronti la strategia del Gruppo Europcar. «Intendiamo agire – spiega Alberto Panariello, sales & marketing director – su un corretto posizionamento di prezzo e di prodotto dei nostri marchi Low Cost, Mid-Tier e Premium, intercettando target diversi del mercato leisure. Riguardo il segmento d’affari il focus è sull’ottimizzazione dell’esperienza del cliente, facendo leva soprattutto su un servizio ancora più veloce al banco di noleggio». Quest’anno, inoltre, Europcar punta sulle medie e piccole agenzie di viaggi attraverso un team dedicato, che ha l’obiettivo di presidiarle non solo attraverso uno specifico piano di incentivi, ma anche con una pianificazione promozionale mensile. E sulle new entry, «il programma Selection è stato potenziato con un incremento della flotta e un ampliamento della rete di uffici abilitati al noleggio di vetture top di gamma, anche grazie alle prime aperture nel sud Italia (Catania e Napoli). Ampliato il network in Sardegna, regione nella quale la domanda di vetture Selection è molto consistente. Significativa, infine, l’offensiva sul versante low cost con Goldcar», aggiunge Alberto Panariello.

Nuova release per il sito web di Hertz, rappresentato in Italia da Global Gsa. Suddiviso in tre sezioni (tour operator, business travel e leisure), dopo il restyling dell’area dedicata ai t.o, adesso arriva la volta della parte dedicata alle agenzie di viaggi, che così si troveranno di fronte un portale con nuove funzionalità e una user experience facilitata. Al suo interno, sarà infatti possibile non solo prenotare tutti i marchi del Gruppo: Hertz, Dollar, Thrifty & FireFly, ma anche avere accesso a servizi come la comparazione facilitata delle tariffe (il terminale mostra fino a cinque diverse opzioni, con inclusioni, esclusioni, franchigie e supplementi). Tutto più semplice anche per quanto riguarda la prenotazione vera e propria, grazie all’interfaccia utente rivisitata e ai nuovi filtri che rendono più facile la ricerca dell’auto e della location. Novità, poi, per la policy di cancellazione, improntata a una maggiore flessibilità, applicata ai noleggi prepagati per incentivare l’advanced booking. La transazione delle tariffe prepagate, infatti, potrà avvenire fino a 14 giorni prima della partenza, mentre la cancellazione senza penali potrà avvenire fino a 48 ore prima della partenza. Per chi predilige il massimo della flessibilità, ci sono le tariffe che prevedono il pagamento in loco, che possono essere cancellate in qualsiasi momento. Nel nuovo sito, infine, che sarà oggetto di continui rilasci nel corso del tempo, sono caricate una serie di nuove tariffe, cosiddette Special, dedicate espressamente alle agenzie di viaggi, alcune delle quali comprensive di supercover.

Per affrontare il 2018 Locauto sceglie di lanciare una nuova linea di noleggio veicoli commerciali, la Locauto Van, che appunto riguarda il servizio di furgoni. Il Gruppo italiano si affaccia, così, a un mercato in grande fermento e con importanti prospettive di crescita, sia dal punto di vista della clientela privata, sia del settore che comprende i professionisti e le aziende. L’offerta Locauto Van propone 8 categorie di veicoli commerciali: due modelli di piccole dimensioni (il Doblò Maxi e il Fiat Talento), due medi (il Volkswagen Transporter passo lungo e il Fiat Ducato passo medio), e due grandi (il Fiat Ducato passo lungo e l’Iveco Daily Box in alluminio con ruote gemellate), fino ad arrivare alle proposte speciali, rappresentate dal boxato con sponda idraulica e il cabinato tri-ribaltabile. Per quanto riguarda le tariffe, queste sono competitive e permettono ai clienti di scegliere tra tre diverse tipologie di percorrenze chilometriche giornaliere: 50 km, 100 km e chilometraggio illimitato. «Riteniamo che la strategia vincente sia quella di porsi come interlocutore unico per tutte le esigenze di mobilità. Ecco perché riteniamo strategico investire in modo importante anche nella linea di noleggio veicoli commerciali», ha dichiarato il presidente Mario Tavazza.

L'Autore