Anche Virgilio avrà il suo Parco Letterario

Anche Virgilio avrà il suo Parco Letterario
18 settembre 07:00 2017 Stampa questo articolo

È iniziata sotto i migliori auspici la promozione per la creazione del nuovo Parco Letterario dedicato a Virgilio, a Pietole, frazione di Borgo Virgilio, in provincia di Mantova. Sono state oltre 600 le persone che hanno partecipato il 9 e 10 settembre alla due giorni di iniziative al Forte di Pietole, luogo di nascita del poeta.

Organizzate dal Comune di Borgo Virgilio, con il contributo del Politecnico di Milano (sede di Mantova) e con la partecipazione dei Parchi Letterari Italiani, hanno dato la possibilità di scoprire i fabbricati militari napoleonici attraverso un percorso guidato e con una mostra allestita dal Politecnico su una possibile riconversione del Forte.

Culmine della manifestazione, l’evento inserito nelle giornate del Festivaletteratura di Mantova, ovvero il reading dal titolo Terra Bruciata, scritto e interpretato dal romanziere Carlo Lucarelli insieme al Teatro Minimo di Mantova.

A fare gli onori di casa il sindaco Alessandro Beduschi, che ha colto l’occasione per lanciare la rigenerazione del Forte di Pietole, grazie a un accordo di programma con Regione Lombardia e con il contributo di Fondazioni bancarie. Il progetto culminerà nella realizzazione del Museo Multimediale dedicato a Virgilio, così come svelato dal primo cittadino.

Ma l’amministrazione locale tiene molto anche al progetto del Parco Letterario, così come sottolineato dal presidente stesso dei Parchi Letterari Italiani, Stanislao de Marsanich, che dopo aver presentato le iniziative di questi luoghi legati alla Società Dante Alighieri, ha rimarcato l’importanza e le potenzialità di un parco dedicato a Virgilio che qui è stato ispirato per le Bucoliche e soprattutto per le Georgiche. A pochi passi dal Forte, continua infatti la tradizione millenaria dell’apicultura a cui il Poeta ha dedicato uno dei suoi capolavori. «Continua, così, l’apporto de I Parchi Letterari all’Anno dei Borghi voluto dal Mibact – ha detto de Marsanich – con una particolare attenzione al recupero del territorio e alla conoscenza della filiera agroalimentare a beneficio di residenti e visitatori».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore