Il 2018 di Albatravel: «Investimenti
in tecnologia e risorse umane»

Il 2018 di Albatravel: «Investimenti <br>in tecnologia e risorse umane»
10 gennaio 07:00 2018 Stampa questo articolo

Albatravel_FabioGiangrande«Albatravel vuole rimanere in testa al gruppo, anche se la competizione è sempre più serrata. Per questo il nostro 2018 sarà all’insegna della tecnologia e di una forte presenza territoriale». Fabio Giangrande, direttore commerciale & marketing, non usa troppi giri di parole restando fedele a una tradizione che lo vede comunicare in maniera diretta e pragmatica.

Così, se l’anno appena trascorso si è chiuso con numeri in positivo, i prossimi dodici mesi si presentano pieni di sfide: «Già dalla prima settimana di gennaio – informa – abbiamo incrementato l’inventory su tutta la parte prodotto, destinazioni e hotel, con particolare attenzione alle top destination europee e all’Asia».

Ma il fermento è anche sul territorio con un piano industriale che prevede nuovi investimenti su risorse umane e tecnologia. «Abbiamo accolto a braccia aperte il rientro in squadra di Roberto Pagnotta che si occuperà della Campania con uno staff interamente dedicato – prosegue Giangrande – e la riorganizzazione prevede anche un nuovo team di lavoro in Sicilia, regione che da sempre ha bisogno di rapporti più personalizzati». Già nelle prossime settimane, infine, è previsto il roadshow con Dubai per le agenzie di viaggi che toccherà Bari, Genova, Firenze e Bologna per poi proseguire in Lazio, Campania e Sicilia.

«Dubai è ormai una top destination che si è affermata anno dopo anno e ormai se la gioca con New York come  prima meta assoluta. Nel 2017 poi, il prodotto hotel è cresciuto del 6% rispetto all’anno precedente, mentre il dinamico ha registrato un vero e proprio exploit (+58%), i tour crescono del 10% come anche la biglietteria aerea».

Proprio l’interfaccia voli, come sempre sviluppata in house da Albatravel, sarà al centro di una nuova piattaforma lanciata dall’operatore per potenziare sempre di più questo settore. «Flight, parte dinamica e riorganizzazione: siamo concentrati sullo sviluppo di questi tre assi con il supporto di risorse che si occuperanno anche di fornire un nuovo strumento per le adv – rilancia il manager – Un prodotto che include la documentazione per il cliente e i consigli e informazioni utili per la preparazione del viaggio. Sarà uno strumento per le agenzie che potranno personalizzarlo a più livelli».

Albatravel sarà presente anche quest’anno a Fitur – «perché l’incoming è nel nostro dna» – e dà appuntamento alle prossime fiere di Bmt a Napoli e Ttg Incontri a Rimini. «Siamo un Gruppo solido: affidabilità, customer care e tariffe nette sono le certezze che diamo a tutto il trade. Con il ritorno delle capitali europee, poi, ci prepariamo a vivere un anno di grandi soddisfazioni», conclude Giangrande.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Gabriele Simmini
Gabriele Simmini

Giornalista de L'Agenzia di Viaggi Magazine.

Guarda altri articoli